Sei solo un contenitore

OGGI INIZIA IL TEMA DEL MESE DI APRILE; CONSIGLIO A TUTTI DI LEGGERE QUESTA PRIMA INTRODUZIONE, PERCHE’ VI POTREBBE RENDERE DEI CONSUMATORI MAGGIORMENTE CONSAPEVOLI.

La funzione della confezione è solo quella di contenere il prodotto?

Con packaging intendiamo le confezioni che contengono i nostri prodotti alimentari. Al giorno d’oggi, praticamente ogni prodotto è contenuto all’interno di una confezione, soprattutto se siete soliti fare la spesa nei grandi punti vendita; anche quando acquistiamo prodotti sfusi, però, abbiamo sempre bisogno di una confezione: non possiamo mica pensare di acquistare un hg di prosciutto e portarcelo in mano, oppure 1 kg di pomodori da portare sotto braccio.

La funzione della confezione, però, non è solo quella di contenere il prodotto, ma vi sono una serie di altre funzioni importanti: proteggere, conservare, informare, rendere più pratico il consumo, fornire una certa immagine al prodotto.

Cerchiamo di approfondire queste tematiche, perché sono anche legate al tipo di materiale che le aziende scelgono.

Proteggere un prodotto significa evitare che vada incontro a danni e contaminazioni: una confezione integra deve impedire che il prodotto sia esposto a contaminazioni, e che durante il trasporto e la messa in vendita non subisca danni meccanici. Una confezione permette anche di rendere più facilmente gestibile la palletizzazione della merce ed il trasporto, tanto che anche i prodotti venduti sfusi, in genere in queste fasi della filiera vengono comunque posti in confezioni.

È quindi anche per questi motivi che troviamo sempre più spesso prodotti confezionati; pensiamo alla frutta: molti consumatori accusano la filiera alimentare di esagerare quando si vede una singola mela confezionata, od un vassoio di plastica con una melanzana dentro, ma dobbiamo ricordare che questi prodotti, prima di arrivare al punto vendita, subiscono varie fasi di manipolazione/trasporto/conservazione ecc… e che a nessuno piacerebbe acquistare una mela ammaccata, o una melanzana che dopo poco tempo è avvizzita.

Quindi questo discorso si lega anche alla “conservazione”; un buon packaging permette di conservare meglio il prodotto, consentendo anche di mettere in atto tecniche specifiche: per realizzare la modificazione delle atmosfere, oppure il sottovuoto, servono materiali precisi.

Informare: sulla confezione troviamo sempre l’etichetta alimentare, che permette di fornire informazioni al consumatore su cosa sta acquistando. È così che la confezione diventa un mezzo di comunicazione, l’interfaccia tra il consumatore e l’azienda. L’unione europea regolamenta molto accuratamente questa funzione del packaging, per far sì che le informazioni fornite siano chiare e veritiere, ma il consumatore la sa leggere correttamente l’etichetta?

Praticità di consumo: la confezione aiuta a rendere più pratico l’utilizzo di un prodotto, è così che sono nati packaging di ogni tipo: mini-bag per i succhi che si spremono, vaschette dello yogurt a doppio scomparto, sistemi apri e chiudi, mono porzioni da portare in giro…

Infine, ma non per importanza, abbiamo la funzione legata al marketing: fornire una certa immagine del prodotto, e invogliare l’acquisto. Non pensiate che l’azienda alimentare è un’organizzazione “brutta e cattiva”, che grazie al marketing riuscirebbe a vendere anche l’aria fritta: in genere l’azienda si “limita” ad osservare ed ascoltare il consumatore, restituendogli ciò che desidera. È così che si studiano i colori, le scritte ed i materiali.  Alzi la mano chi comprerebbe una bella busta di insalata, completamente opaca, dove non si vede il prodotto; o chi comprerebbe una confezione di biscotti, con su scritto solo “biscotti”, senza una foto che lo mostri…

Per concludere, ricordiamo che ogni materiale dev’essere anche sicuro: non cedere sostanze all’alimento, e non permette l’ingresso e/o la formazione di sostanze pericolose.

È facile, secondo voi, dire “cambiamo confezione”?

Valentina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: